welfare e salute pagina 11

Luca Zeni interroga la Giunta sul monitoraggio dell'uso di fitofarmaci

Oggi, il Consigliere provinciale del Partito Democratico del Trentino, Luca Zeni, ha presentato un’interrogazione in Consiglio provinciale per conoscere lo stato dell’arte di un importante progetto di monitoraggio delle condizioni di salute delle popolazioni esposte all’uso di fitofarmaci, avviato negli scorsi anni dalla precedente Giunta provinciale in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità.
Trento, 11 ottobre 2019

continua...


COMUNICATO STAMPA - TONINI: 10 anni per le case ITEA: una sconfitta per il Trentino

Come tutti i leghisti, il presidente Maurizio Fugatti è molto bravo a fare propaganda. Ma ad esagerare con la propaganda si può anche finire male, come insegna la parabola di Salvini.
Giorgio Tonini, 10 ottobre 2019

continua...


Zeni: Progettone, e a che punto è la trattativa e cosa sta facendo la Giunta?

Ormai da tempo i quasi duemila lavoratori del cosiddetto “Progettone” sono in stato di agitazione a causa della totale disattenzione della Giunta provinciale verso le loro legittime richieste di aumento salariale, nel rispetto di accordi sindacali a suo tempo sottoscritti.
Luca Zeni, 9 ottobre 2019

continua...


Spazio Argento, botta e risposta tra Segnana e Zeni sui ritardi della riforma

Per l'assessora Stefania Segnana si tratta della sperimentazione sul welfare degli anziani, ma il consigliere provinciale Luca Zeni (che l'aveva preceduta alla guida della salute e delle politiche sociali trentine) l'ha bollata come l'«ennesimo valzer di dichiarazioni».
"Trentino", 9 ottobre 2019

continua...


Itea: canone medio di 145 euro. Gli immigrati sono solo il 6%

TRENTO All’interno dei 10.692 alloggi gestiti da Itea sul territorio provinciale i cittadini extracomunitari sono soltanto il 6,1%, gli stranieri comunitari il 2,7% e gli italiani la quasi totalità degli inquilini: il 91,2%.
Donatello Baldo, 24 settembre 2019

continua...


Olivi: "Verso un “punto di non ritorno con ripercussioni sulla qualità delle cure?”. Dalla Confederazione Italiana Medici Ospedalieri un monito che richiede risposte concrete"

Il consigliere del Partito Democratico Alessandro Olivi ha depositato oggi un’interrogazione per ottenere dalla Giunta risposte concrete rispetto alle forti preoccupazioni espresse dalla rappresentanza trentina della Confederazione Italiana Medici Ospedalieri (C.I.M.O. ) che, con riferimento ad alcuni comparti delle strutture sanitarie (nella fattispecie Oncologia), ha pubblicamente denunciato il rischio di un “punto di non ritorno” e “ripercussioni sulla qualità delle cure”.
Trento, 19 settembre 2019

continua...


Assegno unico, giunta in ritardo: «Scusateci»

Botta e risposta tra i sindacati confederali e la Provincia (con incursione dell'ex assessore Alessandro Olivi) sui ritardi nella possibilità di presentazione delle domande per l'assegno unico.
"Trentino", 23 settembre 2019

continua...


Vetri Speciali ha vinto la scommessa di Gardolo

Alessandro Olivi: "Quella dello stabilimento di Gardolo e della Vetri Speciali è effettivamente una bella storia, che vale la pena ricordare in occasione di questi festeggiamenti. Lo è, perché rappresenta la dimostrazione di quanto possa essere efficace il “sistema trentino” quando gli strumenti dell’autonomia si attivano con concretezza e tempestività, e incontrano un’imprenditorialità avanzata e coraggiosa.
19 settembre 2019

continua...