Trento pagina 1

Trento roccaforte del centrosinistra: «Qui il populismo non attecchisce»

Franco Ianeselli ci tiene subito a marcare i livelli: «Le logiche tra elezioni europee e comunali sono diverse». Ma a un anno dalla tornata che sceglierà la prossima guida del capoluogo, il raffronto diventa automatico. E i dati non lasciano dubbi: nell’appuntamento alle urne di questo fine settimana Trento ha mostrato ancora una volta di essere la roccaforte del centrosinistra.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 11 giugno 2024

continua...


Sicurezza a Trento, Ianeselli: «Arriverà l’esercito ma non basta. C’è spaccio perché c’è chi compra»

La chiave per valutare i fatti della Portela, l’ennesima lite tra spacciatori, è duplice: di ordine pubblico e di politiche sociali. «Arriverà l’Esercito — dice infatti il sindaco Franco Ianeselli — ho chiesto mio di aderire al progetto “Strade sicure”. Ma ricordiamoci tutti, noi in primis ma anche la Provincia, che se c’è chi spaccia è perché c’è chi compera le sostanze stupefacenti. E sono tanti gli studenti». E le soluzioni quali possono essere? Il presidio delle forze dell’ordine, ma anche in questo caso: «Non solo».
"Il T Quotidiano", 9 aprile 2024

continua...


SuperTrento, ecco le linee guida: nel cuore della città una rete verde con un nuovo trasporto pubblico di qualità

Che fare dei 16 ettari che si libereranno dopo l’interramento dei binari della ferrovia storica? La risposta alla domanda è declinata in dettaglio nelle Linee guida che riassumono le proposte, le sollecitazioni e le idee emerse l’anno scorso durante gli incontri e i laboratori del percorso partecipato SuperTrento, promosso dall’Amministrazione comunale e realizzato insieme allo studio Campomarzio.
Trento, "Il T Quotidiano", 27 marzo 2024

continua...


Comunicato stampa on. Ferrari - Accoglienza: all’appello del volontariato il Comune risponde, la Provincia no

Le parole del volontario Luca Bronzini, che sabato davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella ha chiesto un maggior impegno da chi è istituzionalmente preposto all’accoglienza e all’inclusione, hanno sollevato un boato di consenso delle centinaia di persone presenti al Palazzetto dello sport di Trento. Dei richiedenti asilo ha detto: “Hanno un’energia che è insopportabile vedere spegnersi nel freddo dell’inverno in cui dormono per strada. Noi ci siamo, la politica no”.
Trento, 6 febbraio 2024

continua...


Trento alla guida della filiera del bene

Nessun protagonismo, applausi o standing ovation. Non era mica la notte degli Oscar a Danzica, nel dicembre del 2022, quando Trento è stata designata capitale europea del volontariato 2024. Del resto, da piazza Duomo fino alle più lontane valli di una popolazione che in tutto fa poco più di mezzo milione di abitanti, da sempre ci si impegna per gli altri senza fare rumore.
P. Aquaro, "Corriere della Sera", 2 febbraio 2024

continua...


Piano di politica culturale “Trento 2034”. Da lunedì al via il percorso partecipato

Prendere parte, partecipare, scegliere, interpretare e agire: per il Piano di politica culturale “Trento 2034” è il momento del confronto con la città. A partire da lunedì 22 gennaio, l’Amministrazione comunale incontrerà tutti gli interessati per elaborare insieme il documento che sarà alla base delle scelte strategiche del prossimo decennio. Bozzarelli: «Il sapere rappresenta un grande volano per l’economia. Ora pensiamo a nuovi spazi».
Trento, 19 gennaio 2024

continua...


Brugnara: «Bene le zone 30 in città, ma non bastano: bisogna potenziare il trasporto pubblico»

TRENTO Le «zone 30» che nel corso dell’anno verranno sperimentate in tre sobborghi del capoluogo (Gardolo, Mattarello e Clarina) «sono un segnale positivo». Che si aggiunge al potenziamento delle piste ciclabili e alle strutture di sosta per le biciclette. «Ma tutto questo non basta» è il monito di Michele Brugnara, capogruppo comunale del Pd e da sempre attento alle sfide legate alla mobilità sostenibile.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 18 gennaio 2024

continua...


«Sicurezza, servono controllo e repressione ma senza rinunciare all’accoglienza diffusa»

TRENTO Nel bilancio di fine anno, il commissariato del governo aveva sottolineato il trend positivo: nel 2023 i crimini in Trentino sono diminuiti di oltre il 10% e a Trento, negli ultimi cinque anni, sono addirittura calate di un terzo le denunce per traffico di stupefacenti. Tuttavia, secondo Franco Ianeselli, ci sono riflessioni da fare al di là dei numeri.
E. Pruner, "Corriere del Trentino", 11 gennaio 2024

continua...