donne pagina 12

Comunicato Stampa PD su ddl doppia preferenza

Nei prossimi giorni riprenderà in Consiglio provinciale la discussione sul disegno per la modifica della legge elettorale provinciale in tema di parità di genere. Il disegno di legge è già arrivato in aula due volte, la prima a settembre e la seconda ad ottobre del 2016, trovando sempre l’incondizionato ostruzionismo da parte delle minoranze.
Trento, 3 marzo 2017

continua...


Se oggi il Pd di fatto è senza donne

Le riflessioni di Roberta Carlini pubblicate a pagina 2 del Trentino di martedì 21 febbraio dicono con chiarezza e lucidità quanto, tra il sommesso e lo scherzoso, facevo notare ad alcune colleghe del Partito Democratico del Trentino. La tragica farsa di potere che si sta consumando ai vertici del partito nazionale assomiglia più a una guerra tra galli per la primazia in un ipotetico pollaio, che a uno scontro sostanziale (e sostanzioso) tra visioni politiche e progetti strategici per il futuro della nostra nazione.
Donata Borgonovo Re, "Trentino", 24 febbraio 2017

continua...


Rispetto, il volto più vero dell’amore

La giornata di oggi si apre con una parola: rispetto. Tanti modi per declinarlo il primo è quello politico, con la firma in regione dell'accordo tra parti sociali contro molestie e violenza. L'impegno è quello di promuovere nelle aziende percorsi di formazione e promozione su questi temi.
F. Quattromani, "Trentino", 14 febbraio 2017

continua...


#TRENTO - Doppia preferenza, passa la mozione

Gran parte dei lavori in consiglio comunale ieri si è incentrata sulla discussione per l’accesso delle donne alle cariche politiche e sulla legge per la doppia preferenza di genere che è bloccata in consiglio provinciale. La mozione porta la firma dei consiglieri Coppola, Bozzarelli, Zalla, Serra, Romano, Bungaro, Bosetti, Brugnara, Scalfi per introdurre “azioni positive” volte a promuovere l’accesso delle donne, attualmente sotto rappresentate, alle funzioni pubbliche.
"Trentino", 9 febbraio 2017

continua...


L'importanza delle parole al femminile

«Le parole sono importanti»: ricordate la famosa battuta in un film di qualche anno fa? È sempre attuale, perché se Napolitano boccia i termini sindaca e ministra definendoli abominevoli e orribili, vuol dire solo una cosa: è davvero giunto il momento di voltare pagina con una politica d'altri tempi e lontana dai cittadini e ancor più dalle cittadine.
Minella Chilà, "Trentino", 20 dicembre 2016

continua...


Incentivi per chi assume giovani, donne e over 50

 Giovani fino a 35 anni, donne, disoccupati deboli con più di 50 anni e senza lavoro da più di 12 mesi. Sono le tre categorie su cui concentra gli sforzi il Piano di politica del lavoro aggiornato ieri dalla giunta provinciale a distanza di un anno dalla sua approvazione.
C. Bert, "Trentino", 13 dicembre 2016

continua...


Violenza di genere: i numeri, gli strumenti, le storie

Sara Ferrari: "La violenza alle donne non è un fenomeno in calo ma si presenta costante negli anni, per di più per una donna su due l'autore è un familiare, quindi una persona di casa, il marito, l'ex-partner. Sono numeri che ci devono far riflettere: dobbiamo concentrarci sulla prevenzione e sull'educazione di genere nelle scuole, per insegnare ai giovani a rapportarsi tra di loro con rispetto". 
Ufficio Stampa Provincia, 23 novembre 2016

continua...


Di corsa per dire No alla violenza sulle donne. La Women in Run è un successo

 TRENTO. Oggi in città si corre. Ma non si scappa come spesso devono fare le donne vittime di violenza. Finalmente si corre per sentirsi più libere, più forti e, in questo caso, anche per sensibilizzare la popolazione della città. Oggi infatti si celebra a Trento la Giornata mondiale contro la violenza sulle donne (ufficialmente si celebra il 25 novembre) e otto città italiane si uniscono per sostenere questa causa, in una corsa solidale che vuole coinvolgere tutti, uomini e donne, grandi e piccini.
Linda De Carli Donatello Baldo, "Il Dolomiti", 20 novembre 2016

continua...