mobilità e trasporti pagina 2

A22, la società «in house» è strategica

L’obiettivo della società pubblica «in house» è strategico. Ma è anche l’unico, vero e solido argomento per evitare la messa a gara della concessione. Nonostante le apparenze, alimentate da un’interessata campagna politico-mediatica, quella che riguarda il futuro dell’Autobrennero non è una disputa tecnica, tra sostenitori della concessione a una nuova società interamente pubblica e fautori della (ennesima) proroga della concessione attuale, scaduta nel 2014.
Giorgio Tonini, "Corriere del Trentino", 28 ottobre 2020

continua...


Proposta di mozione - Scuola, le nostre proposte per affrontare la fase 2 della pandemia Covid-19

Come Partito Democratico condividiamo la scelta del presidente Fugatti di esercitare l’autonomia scolastica lasciando proseguire la scuola trentina in presenza e non a distanza, anche per gli studenti delle scuole superiori.
Trento, 27 ottobre 2020

continua...


Alessio Manica: “Trasporto pubblico urbano, la Giunta comunica che non sarà ripristinato il normale servizio serale e festivo”

Nel corso della seduta odierna del Consiglio provinciale ho sottoposto alla Giunta una interrogazione a risposta immediata relativa alla riduzione del servizio di trasporto pubblico urbano nelle ore serali e nei giorni festivi.
Alessio Manica, 6 ottobre 2020

continua...


Passi Dolomitici, buttati via due anni e ancora nessuna proposta concreta

“Il traffico sui passi dolomitici va regolamentato”, dice Mario Tonina, Assessore all’ambiente della Provincia Autonoma di Trento e Presidente pro tempore della Fondazione Dolomiti Unesco; “non ho mai detto di essere contrario alle limitazioni”, gli fa eco Roberto Failoni, Assessore provinciale al turismo.
Alessio Manica, 2 luglio 2020

continua...


A31 vent'anni dopo. Riflessioni in forma di autointervista

Perché “vent’anni dopo”?
Perché il giugno 2000 è stato un momento molto importante nella storia del rapporto tra l’autostrada A31 e il Trentino. Giunsero sulla stampa noti-zie che riprendevano alcuni contenuti di uno studio firmato dalla Ata En-gineering. Contenuti che intendevano dimostrare che una Valdastico con uscita a Besenello sarebbe stata capace di togliere 25.000 veicoli al giorno alla Valsugana.
Emanuele Curzel, 28 giugno 2020

continua...


La Valdastico adesso è ancora più assurda

Si sa che il mondo e la vita sono lastricate di buoni propositi, come quando dopo una sbornia ci si ripromette di non farlo più ma il proposito dura fino al sabato successivo. Non era però fuori luogo immaginarsi che la ripartenza dopo il lockdown potesse essere all'insegna di una diversa consapevolezza.
Roberto Pinter, "Trentino", 25 giugno 2020

continua...


Continuano le decisioni folli e senza senso della Giunta sulla Valdastico

Alessio Manica: Mi appello in tal senso a tutte le Amministrazioni locali della Vallagarina - e non solo - affinché vigilino costantemente sull’operato della Giunta provinciale e ribadiscano ancora una volta, come peraltro già fatto a più riprese, un forte no al collegamento della Valdastico a partire dal l’insostenibile ipotesi di Rovereto sud, anche informando e coinvolgendo i propri concittadini. 
Trento, 23 giugno 2020

continua...


Variante al Prg, via libera dell’Aula. Andreatta: «Lascio una città green»

La «maratona» è giunta al termine verso le tre, nella notte tra venerdì e ieri e si è conclusa con l’adozione definitiva della variante al Piano regolatore generale. Dopo una settimana di discussione, il consiglio comunale di Trento ha approvato la delibera con 22 voti favorevoli, 7 astensioni (quelle del centrodestra, di Eugenio Oliva di #inMovimento e Jacopo Zannini de L’altra Trento a sinistra) e 2 contrari (Marco Santini e Paolo Negroni di Onda civica).
E. Ferro, "Corriere del Trentino", 21 giugno 2020

continua...