Nazionali pagina 5

#POLITICHE 2018 - Vaccini, l’obbligo divide il campo politicoPd e Forza Italia favorevoli, Leu e Lega no

Elisa Filippi, capolista del Partito democratico per la Camera, va dritta al punto: «Il decreto si è rivelato necessario, magari non si fosse presentata tale urgenza». Filippi ricorda le premesse statistiche: «Il calo della copertura prosegue dal 2013 e nel quadro europeo l’Italia è tra i Paesi in cui maggiormente decresce la soglia di protezione e contestualmente aumenta l’incidenza di patologie serie, come il morbillo».
M. Damaggio, "Corriere del Trentino", 2 marzo 2018

continua...


Il nostro voto non sia un segnale di opinioni private, ma il contributo responsabile di ognuno al futuro di tutti

Domenica 4 marzo le Cittadine ed i Cittadini del Trentino potranno esercitare il diritto-dovere di scegliere a chi affidare la responsabilità del Governo del nostro Paese e la rappresentanza del nostro territorio e della nostra Autonomia in Parlamento.
Gruppo Consiliare PD, 1 marzo 2018

continua...


In questa campagna elettorale serve consapevolezza e responsabilità

Consapevolezza e responsabilità. Questo serve in campagna elettorale ma soprattutto dopo a coloro che saranno chiamati a rappresentare il Paese in Parlamento. Consapevolezza innanzitutto vuol dire guardare in faccia la realtà. Queste elezioni si celebrano in un momento in cui l'Italia esce da una lunga fase recessiva che ha cambiato profondamente il sistema produttivo ma anche la composizione sociale delle nostre comunità.
Alessandro Olivi, 26 febbraio 2018

continua...


Elezioni Politiche 4 marzo 2018: facciamo crescere l’Autonomia

Il 4 marzo si vota. Con una legge che prevede in Trentino 3 collegi uninominali alla Camera e 3 collegi al Senato.
Il che significa che non sarà un voto astratto, ma che si sceglierà concretamente la persona che rappresenterà il Trentino in Parlamento.
Luca Zeni, 26 febbraio 2018

continua...


Il dovere di andare a votare

"Ogni individuo ha dei doveri verso la comunità, nella quale soltanto è possibile il libero e pieno sviluppo della sua personalità": così recita l'art. 29 della Dichiarazione universale dei diritti dell'uomo, adottata nel 1948 dall'ONU, affermando un principio cardine della pacifica convivenza sociale qual è il principio di solidarietà. La nostra Costituzione non è da meno, anche se troppo spesso noi sembriamo dimenticarcene.
Donata Borgonovo Re, "Trentino", 28 febbraio 2018

continua...


MORANDO: «Autonomie forti garanti unità nazionale»

Si sono sfiorati senza incontrarsi, anzi con un piccolo cambiamento d'orario per evitare di sovrapporsi. Se a Trento sud nel pomeriggio c'era il ministro Calenda per Dellai, in centro (all'hotel America) parlava il viceministro all'economia Enrico Morando a favore dei candidati del Pd.
G. Tessari, "Trentino", 1 marzo 2018

continua...


Populismo, le preoccupazioni di Calenda: «Serve continuità, no al polo del folklore»

 L’Italia ha bisogno di «continuare il lavoro serio, di fronte a problemi complessi», di consolidare l’uscita dalla crisi. Non delle proposte del «fronte irresponsabile», dalla Lega e Fi ai 5 Stelle, che rischiano «di far tornare indietro il Paese». Carlo Calenda, ministro uscente allo sviluppo economico, arriva in Trentino per un doppio appuntamento, sia elettorale che istituzionale. Al bar Marinaio appoggia il candidato e «amico» Lorenzo Dellai, in mattinata incontra gli industriali.
S. Voltolini, "Corriere del Trentino", 1 marzo 2018

continua...


#POLITICHE2018, NICOLETTI: «Industria e ricerca. La chiave giusta è la qualità diffusa»

«La scelta, per l’Italia, non è tanto quella di un sì o un no all’Europa. Dobbiamo scegliere se stare in Europa da protagonisti o da gregari». Michele Nicoletti lo dice con fermezza. Candidato del centrosinistra autonomista nel collegio alla Camera di Rovereto, il docente riflette sui temi al centro della campagna elettorale con uno sguardo che va oltre i confini nazionali.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 27 febbraio 2018

continua...