Europa pagina 4

Il Consiglio d'Europa un ponte tra popoli e governi

“La nostra Assemblea non è un campo di battaglia in cui si affrontano interessi nazionali. È al contrario un foro di dialogo politico per costruire ponti tra popoli e governi, nel cui ambito i parlamentari di tutta Europa difendono il bene comune, ossia i valori fondamentali dei diritti umani, della democrazia e dello Stato di diritto in quanto mezzi concreti per prevenire i conflitti e mantenere la pace sul continente.” Così sono intervenuto come Presidente della Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa, dando il via ai lavori della plenaria la scorsa settimana a Strasburgo.
Michele Nicoletti, 2 maggio 2018

continua...


NICOLETTI: «L'Europa ci guarda come un modello di convivenza etnica»

Il suo è un osservatorio privilegiato. E non è un modo di dire. Michele Nicoletti, onorevole uscente del Pd, dallo scorso 23 gennaio è presidente dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa. Nicoletti, docente universitario, la scorsa legislatura venne eletto sul proporzionale. Ora corre nel collegio della Camera di Rovereto, prestando attenzione ai problemi del territorio, ma l'esperienza europea gli restituisce una "lettura" del Trentino diversa, meno permeata di localismo. E con una valenza molto interessante.
G. Tessari, "Corriere del Trentino", 15 febbraio 2018

continua...


Nicoletti, il Centro OECD LEED di Trento esempio di successo

A Parigi incontro Gurria-Nicoletti : rafforzare cooperazione tra OECD e PACE. "Nelle strategie di sviluppo sostenibile e nella valorizzazione delle comunità locali, il Centro OECD LEED di Trento è un esempio di successo che anche altri Paesi dovrebbero seguire".
Parigi, 8 febbraio 2018

continua...


COMUNICATO STAMPA - Il Pd del Trentino si congratula con Michele Nicoletti

Il Partito Democratico del Trentino si congratula con Michele Nicoletti per la sua elezione a presidente dell’Assemblea parlamentare d’Europa. Un riconoscimento prestigioso, perché la presidenza torna ad un italiano dopo più di quarant’anni, e perché sul nome di Nicoletti c’è stata la convergenza unanime di tutti i gruppi politici.

continua...


Michele NICOLETTI: Il mio discorso davanti all'Assemblea Parlamentare del Consiglio d'Europa

"Care e Cari Colleghi,
Illustri Ambasciatori, 
Signor Segretario Generale, Signora Vice Segretario Generale, Signor Segretario Generale dell’Assemblea,
è un grandissimo onore per me assumere in questo momento la Presidenza dell’Assemblea Parlamentare del Consiglio d’Europa e voglio anzitutto ringraziare i gruppi politici – a partire dal mio gruppo - che, sulla base dell’accordo che regola la rotazione della nostra Presidenza, hanno riposto la loro fiducia in me.

continua...


Consiglio d'Europa: MICHELE NICOLETTI nuovo presidente dell'assemblea. Secondo italiano in 69 anni ad assumere incarico

E' stato scelto per acclamazione, da tutti i gruppi parlamentari europei. Un grande riconoscimento perché nella storia c'è stato solo un altro italiano che ha ricoperto questo ruolo. Stiamo parlando di Michele Nicoletti che lunedì verrà nominato presidente dell'assemblea parlamentare del Consiglio d'Europa.
"Il Dolomiti", 20 gennaio 2018

continua...


La crisi della sinistra riformista e il rilancio dell'Europa

Grande e profonda è la crisi del riformismo europeo. In una società ostaggio della paura e della generale sfiducia (nelle istituzioni, nei partiti, in ciò che richiama - in senso lato - il pubblico) la sinistra riformista (e non) sembra disorientata.
Giacomo Pasquazzo, "Corriere del Trentino", 7 gennaio 2017
Leggi l'articolo in pdf

continua...


A Trento il generale che difese Sarajevo e un giovane sopravvissuto

Domenica 3 dicembre alle 17.00 nella sala S.A.S.S. Tridentum in piazza Cesare Battisti a Trento l’assessora alle politiche giovanili e alla cooperazione internazionale Sara Ferrari, da poco rientrata dai Balcani per il progetto “Ultima fermata Srebrenica”, dialogherà - in un incontro aperto alla cittadinanza - con Jovan Divjak, il generale che durante la guerra in Jugoslavia difese Sarajevo da quello che si è rivelato l’assedio più lungo della storia bellica recente.
Ufficio Stampa Provincia, 29 novembre 2017

continua...