accoglienza profughi pagina 1

«Fugatti, priorità offensive. Al rancore e al sovranismo opponiamo scelte e fiducia»

«Il centrodestra sostiene di essere la coalizione del cambiamento. In realtà non è così:le loro proposte sono solo conservazione, noi proponiamo di fare scelte che anticipino i cambiamenti in atto». È netto Luca Zeni. Dopo aver letto le prime anticipazioni del programma di Maurizio Fugatti ( Corriere del Trentino di domenica), l’assessore provinciale ci tiene a mettere in fila alcuni concetti.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 7 agosto 2018

continua...


La direttiva Salvini a Trento: «Basta scuola ai richiedenti asilo»

Formazione e integrazione? Sì, ma solo per chi ha già ottenuto il permesso di soggiorno. La nota che provava a limitare l’accesso dei richiedenti asilo al servizio civile della Provincia autonoma di Trento non è un caso isolato. Anzi, è solo una delle tante espressioni del radicale cambiamento in atto.
S. Pagliuca, "Corriere del Trentino", 25 luglio 2018

continua...


Il vertice di Innsbruck - Avramopoulos deciso: «Nessun motivo valido per rivedere Schengen». Il Pd contro il Carroccio

Seppur con qualche distinguo, la Commissione europea sembra adeguarsi al nuovo corso imposto dal fronte sovranista. «Ero ottimista ma non pensavo in un vertice così fruttuoso» ha dichiarato il commissario Ue all’immigrazione, Dimitros Avramopoulos chiarendo che «le soluzioni prospettate rispetteranno il diritto internazionale e la convenzione di Ginevra».
M. Angelucci, "Corriere del Trentino", 13 luglio 2018

continua...


COMUNCATO STAMPA - Brennero: no deciso ai muri simbolo dell'assenza di una politica europea

A distanza di oltre due anni dalla manifestazione che promuovemmo al Brennero per manifestare contro l’ipotesi di chiusura del confine italo-austriaco, in questi giorni e in queste ore si ritorna a parlare con forza di chiusura del Brennero.
Alessio Manica e Giuliano Muzio, 6 luglio 2018

continua...


La sinistra non è finita. La nostra società ha ancora tanto bisogno di quegli ideali

Come mai così tanta paura, intolleranza e poca solidarietà verso lo straniero? Dichiarazioni di chiusura, di allontanamento e di abbandono sono all'ordine del giorno da parte della destra di governo. Toni forti, parole dette con superficialità, indifferenza su quanto sta accadendo, puro egoismo. E soprattutto poca conoscenza dell'argomento.
Roberto Gabrielli, 21 giugno 2018

continua...


Richiedenti asilo, dalla Conferenza Regioni ok alla proposta del Trentino e dell’Alto Adige

Chiarezza sulla gestione dei flussi, redistribuzione fra le Regioni anche dei richiedenti asilo che arrivano via terra e non solo tramite sbarchi. E ancora, velocizzare le domande di asilo, certezza delle regole di rimpatrio per chi è raggiunto da decreto di espulsione, monitoraggio continuo e condivisione dei dati, contrasto ai trafficanti e, infine, tutela dei minori, specie se non accompagnati.
Ufficio Stampa Provincia, 21 giugno 2018

continua...


Villaggio, il mondo come dovrebbe essere

"Il giorno in cui con piena consapevolezza potremo dire a noi stessi che tutti i bambini di questo mondo sono nostri bambini, quel giorno inizierà la pace sulla terra". Questa la citazione del fondatore dei Villaggi SOS Hermann Gmeiner che campeggiava sullo sfondo del palco per le celebrazioni del 55esimo anniversario dalla nascita del Villaggio del fanciullo di Trento.
"Trentino", 17 giugno 2018

continua...


Parla il prefetto Gioffré: «Accoglienza, il sistema funziona. L’indagine non inficia il modello»

 «L’operazione “Bombizona” è una delle tante concluse di recente, che hanno coinvolto molte persone, tra cui anche alcuni richiedenti asilo. Non mi pare, però, che il loro numero sia tale da inficiare la bontà dell’accoglienza in Trentino». Sono cinque i richiedenti asilo ospitati in Trentino raggiunti da provvedimenti giudiziari nell’ambito della maxioperazione della polizia per il contrasto al traffico di stupefacenti. Cinque su 1.541 attualmente ospitati.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 15 giugno 2018

continua...