Europa pagina 1

Kessler rimosso dai vertici delle Dogane: «Sono stato vittima di pulizia politica»

Era stato chiamato a dirigere l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli appena ad ottobre 2017 dall’allora ministro dell’Economia Pier Carlo Padoan. Neanche un anno dopo viene destituito. E lo scopre sui social network. «Abbiamo azzerato i vertici dell’Agenzia delle Dogane e dell’Agenzia del Demanio. Dove c’erano un ex Sindaco del Pd e un ex Parlamentare del Pd ora ci sono Benedetto Mineo e Riccardo Carpino» scrive il vicepremier Luigi Di Maio su Facebook.
S. Pagliuca, "Corriere del Trentino", 10 agosto 2018

continua...


Il populismo e i pericoli dei movimenti «contro»

I leader dell’attuale governo italiano sono orgogliosi di definirsi “populisti”. Non sono gli unici a rivendicare quel titolo. Il populismo è in ascesa ovunque. Nel 2017, il Cambridge Dictionary lo definì la parola dell’anno.
S. Fabbrini, "Il Sole24Ore", 5 agosto 2018

continua...


Doppio passaporto, una scelta sciagurata

Se il tema della «politica responsabile» deve rappresentare il motivo di sottofondo del prossimo quinquennio amministrativo, non può passare sotto silenzio il delicato nodo rappresentato dalla scelta austriaca - formulata probabilmente più con finalità di consenso interno - di istituire un possibile «doppio passaporto». Un «doppio passaporto» per i cittadini italiani di lingua tedesca e ladina.
Bruno Dorigatti, 2 agosto 2018

continua...


Mattarella: doppio passaporto, idea improvvida

Il presidente della repubblica Sergio Mattarella torna a parlare del confine del Brennero. «Grandi conquiste della storia e della civiltà dei rapporti internazionali, come la scomparsa della frontiera tra Francia e Germania, tra Repubblica d’Irlanda e Irlanda del Nord rappresentano patrimonio dell’umanità — ha detto.
A. Saccoccio, "Corriere del Trentino", 27 luglio 2018

continua...


Il vertice di Innsbruck - Avramopoulos deciso: «Nessun motivo valido per rivedere Schengen». Il Pd contro il Carroccio

Seppur con qualche distinguo, la Commissione europea sembra adeguarsi al nuovo corso imposto dal fronte sovranista. «Ero ottimista ma non pensavo in un vertice così fruttuoso» ha dichiarato il commissario Ue all’immigrazione, Dimitros Avramopoulos chiarendo che «le soluzioni prospettate rispetteranno il diritto internazionale e la convenzione di Ginevra».
M. Angelucci, "Corriere del Trentino", 13 luglio 2018

continua...


COMUNCATO STAMPA - Brennero: no deciso ai muri simbolo dell'assenza di una politica europea

A distanza di oltre due anni dalla manifestazione che promuovemmo al Brennero per manifestare contro l’ipotesi di chiusura del confine italo-austriaco, in questi giorni e in queste ore si ritorna a parlare con forza di chiusura del Brennero.
Alessio Manica e Giuliano Muzio, 6 luglio 2018

continua...


Tutelare la sovranità dell’Italia significa rafforzare il suo peso in Europa, non uscirne

Dall’insegnante all’operaio, dall’autotrasportatore all’albergatore, dall’imprenditore all’agricoltore, non vi è categoria della società che non abbia “convenienza” nell’appartenenza all’Unione Europea.
Elisa Filippi, "Democratica", 30 maggio 2018

continua...


«L’uscita dall’Europa? Un suicidio»

«L’uscita dall’Europa e dall’euro, per l’Italia, sarebbe un suicidio». Giorgio Tonini è quasi incredulo: «Non capisco — spiega l’esponente del Pd, ex presidente della commissione Bilancio del Senato — come si possa pensare il contrario».
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 29 maggio 2018

continua...