news nazionali pagina 1

Elezioni, il voto nazionale agita i partiti

«Mancava proprio una casella da riempire». Qualcuno, ieri, ha cercato di sdrammatizzare. Pur con una certa amarezza nella voce. Sta di fatto che a poco più di cinque mesi dalle elezioni provinciali, trovarsi tra capo e collo l’ipotesi di una nuova consultazione politica nazionale sta creando più di una preoccupazione nei partiti locali.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 8 maggio 2018

continua...


#DirezioneNazionale - La Relazione del Segretario Maurizio Martina

Innanzitutto vorrei aprire i lavori di oggi pomeriggio rinnovando i nostri auguri affettuosi di pronta guarigione a un grande italiano e a un padre della nostra storia e del nostro impegno come Giorgio Napolitano. Salutiamo con affetto lui e tutta la sua famiglia.
Maurizio Martina, 4 maggio 2018

continua...


Governabilità, abbiamo bisogno di forze politiche serie

Egregio direttore,
sono ormai trascorsi due mesi dalle elezioni politiche e ancora i partiti non sono riusciti a rispondere al preoccupato appello del presidente della Repubblica, Sergio Mattarella. I veti incrociati, le invidie, le antipatie personali e le insensate voglie di rivalsa hanno causato l’immobilità della nuova legislatura.
Gabriele Hamel, "Corriere del Trentino", 3 maggio 2018

continua...


Filippi chiude: «No al governo con i 5 Stelle»

Mentre a Roma si chiude «positivamente» il mandato del presidente della Camera Roberto Fico e il dialogo M5S-Pd per fare un governo è avviato, in Trentino l'ipotesi di un'alleanza con i pentastellati divide lo stesso fronte renziano.
C. Bert, "Trentino", 27 aprile 2018

continua...


Tonini: «Giusto aprire ai 5 Stelle»

«Se la posizione di Renzi è tattica e utile a obbligare i 5 Stelle a un confronto serio, la condivido. Se è una chiusura ideologica, credo che la sua sia una posizione sbagliata». Giorgio Tonini non è un esponente del Pd tacciabile di anti-renzismo, né di contiguità al Movimento.
T. Scarpetta, "Corriere del Trentino", 26 aprile 2018

continua...


Un errore denigrare la generazione dei piccoli lavoretti

Quando ho letto, su quella triste «terra di nessuno» che sono diventati i social network, un dileggio crescente nei confronti dei curriculum del candidato premier pentastellato Luigi Di Maio e del nuovo presidente della Camera Roberto Fico, ho sentito il bisogno di prendere carta e penna: la lezione del 4 marzo evidentemente nulla ha insegnato. 
Gabriele Hamel, "Corriere del Trentino", 27 marzo 2018

continua...


Riforma carceri utile alla società, false notizie nocive

«Un regalo ai criminali contro la volontà democratica», «un provvedimento pericoloso», «la certezza della pena diventa un miraggio, con buona pace dei cittadini onesti», «l’ennesimo salva ladri». All’indomani di un deciso importante passo di civiltà, giungono dichiarazioni non equivoche che — sapientemente speculando in modo cinico, strategico e consapevole, su un diffuso sentimento d’insicurezza sociale — nel gridare e incitare allo sdegno, annunciano scenari sciagurati e drammatici per il «popolo degli onesti».
Andrea de Bertolini, Presidente dell'Ordine degli Avvocati di Trento, 18 marzo 2018

continua...


Tutti i provvedimenti in materia di LAVORO e OCCUPAZIONEdei governi PD

JOBS ACT
La crisi produttiva e occupazionale che ha investito l’economia nazionale, a partire dalla fine dello scorso decennio, ha portato il Governo ad agire anche attraverso incentivi monetari e fiscali per le assunzioni da parte delle imprese, predisponendo strumenti che favorissero l’incontro tra domanda e offerta di lavoro, valorizzando l’apprendistato e le forme di alternanza scuola - lavoro. L’atto normativo che ha maggiormente caratterizzato l’intervento governativo in tema di mercato del lavoro è la L. 183/2014 (c.d. Jobs Act).

continua...