news nazionali pagina 1

Comunicato Stampa Gruppo PD: L'antisemitismo circola ancora in Europa

Non è purtroppo la prima volta che, sgomenti, assistiamo alla recrudescenza di quell’odioso sentimento dell’antisemitismo che, da secoli, accompagna la storia del vecchio continente, ma dover assistere all’attacco alla Sinagoga di una città della ex Germania est evoca fantasmi ben maggiori di quelli delle invettive antisemite di Lutero e di Voltaire o dell’”affaire Dreyfuss” o del dramma della famiglia Mortara, perché la storia tedesca più recente è ancora intrisa del sangue di sei milioni di innocenti.
Trento, 10 ottobre 2019

continua...


Il taglio dei parlamentari? «Una rozza sforbiciata»

Oggi alla Camera approda, per la quarta e definitiva "lettura", la legge che taglia il numero dei parlamentari. Come? Portando i deputati da 600 a 400 ed i senatori da 315 a 200. Il voto della riforma costituzionale fortemente voluta dal M5s è anche una sorta di verifica della compattezza della maggioranza giallo rossa a Roma, con un Pd mai apparso entusiasta di questo passaggio.
G. Tessari, "Trentino", 7 ottobre 2019

continua...


La scissione di Renzi: un errore politico per futili motivi

Il 17 febbraio del 2009, il primo segretario del Pd, Walter Veltroni, sentendo venir meno, attorno a sé, il consenso di gran parte del gruppo dirigente, decise di farsi da parte per salvare lunità del partito. Giorgio Tonini, 22 settembre 2019

continua...


Un trentino più «padano»

Non è facile comprendere i motivi che stanno spingendo la giunta provinciale di Trento ad allentare sempre più, se non addirittura a sciogliere progressivamente, i rapporti politici ed istituzionali con l’omologa giunta provinciale di Bolzano. Inerzia? Incomprensione? Sfiducia? Diffidenza? Ordini di Salvini?
Luca Zeni, "Corriere del Trentino", 19 settembre 2019

continua...


La scissione di Renzi non passa dal Trentino: «Indebolisce il Pd»

La notizia è arrivata proprio mentre nella sede del Pd l’assemblea provinciale stava discutendo di questioni locali. «Ho letto a tutti i primi lanci» spiega la segretaria dem Lucia Maestri. È stata lei dunque, lunedì sera, a informare il partito della decisione dell’ex premier Matteo Renzi di andarsene e fondare «Italia viva». «E non ho visto facce contente» allarga le braccia Maestri. Che dà voce a un sentimento diffuso all’interno del partito.
M. Giovannini, "Corriere del Trentino", 18 settembre 2019

continua...


Olivi: "Il Governo pensa ad un Assegno Unico per le famiglie: noi anticipatori"

Il Corriere della Sera nazionale dedica oggi un ampio spazio ad un progetto che il nuovo Governo sembra voler avviare nel campo del welfare familiare quale quello di un “Assegno Unico” per raccogliere e coordinare le misure a favore delle famiglie con figli. Un progetto definito “ambizioso”, che fa “volare alti”.
Alessandro Olivi, 12 settembre 2019

continua...


Autonomia o sovranismo, la Lega si decida

A proposito di autonomia. E di Europa. Ricordate “Braveheart”, il filmone di e con Mel Gibson, che raccontava la storia dell’eroe nazionale scozzese William Wallace? Uscì nel 1995 e negli anni successivi Umberto Bossi ne fece un’icona leghista, a sostegno dell’importazione in Italia di quel processo che Oltremanica chiamavano “devolution”: un trasferimento di competenze ai parlamenti scozzese, gallese e nordirlandese, negoziato nel 1998 dall’allora Primo Ministro britannico, il laburista Tony Blair.
Giorgio Tonini, "Trentino", 9 settembre 2019

continua...


Centrosinistra e giochi di palazzo? La verità oltre la propaganda

Nella apprezzata rubrica delle lettere, il signor Giannantonio Radice, che non conosco, ma della cui buona fede non ho motivo di dubitare, ripropone ai lettori uno dei motivi principali della propaganda del centrodestra italiano, secondo la quale il centrosinistra sarebbe andato più volte al governo stravolgendo, con abili giochi di palazzo, il voto degli italiani. 
Giorgio Tonini, 3 settembre 2019

continua...