Alto Garda pagina 1

Rossi: «Lago di Garda, il futuro è il treno. Manica: «Continuare a investire in un’area così strategica per il turismo»

 «Le riflessioni sul futuro non contraddicono in alcun modo le decisioni adottate nel presente». Il presidente della Provincia Autonoma di Trento, Ugo Rossi, commenta così il dibattito nato dopo le perplessità espresse dall’assessore Carlo Daldoss sull’attivazione dell’arteria stradale del Garda. «Potrebbe trasformare il lago in un grande parcheggio."Corriere del Trentino", 22 novembre 2017

continua...


L'Autonomia si nutre di compromissione

Recentemente abbiamo avuto purtroppo riscontro che il percorso partecipativo, che tanto doveva contribuire al lavoro di revisione dello Statuto di Autonomia, è stato un mezzo fallimento. Gli incontri nelle valli sono stati scarsamente partecipati, per non parlare del convegno organizzato a metà settembre: una manciata di persone in tutto, e pensare che l'iniziativa della due-giorni di laboratori era riservata proprio a chi non si è nemmeno affacciato sulla soglia, la tanto corteggiata e attesa “società civile” di cui non s'è vista nemmeno l'ombra”.
Alessio Zanoni, 27 ottobre 2017

continua...


Ex Cattoi, gli ambientalisti si schierano con Mosaner

RIVA I comitati e le associazioni ambientaliste hanno deciso di rompere il silenzio per prendere posizione sul futuro dell’area ex Cattoi. E lo fanno schierandosi dalla parte dell’amministrazione rivana che, proprio in questi giorni, sta discutendo sul documento che dovrebbe sancire il rifiuto dell’autorizzazione al piano proposto dai proprietari dell’area.
"Trentino", 19 ottobre 2017

continua...


Betta: «Civici, esperienza molto interessante»

«L’Upt tergiversava. Gli allora ex Ds, invece, guardavano al partito come una ventata di novità. Intanto il Partito democratico della prima ora aveva dei movimenti interni che già durante la fase di fondazione parlavano di territorialità». Alessandro Betta ricorda quel tempo passato, in cui si cominciava a parlare di Pd a Roma e subito dopo anche in Trentino.
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 10 settembre 2017

continua...


«Antifascismo, il vero pericolo è l’assenza di memoria»

«Dichiararsi antifascisti dovrebbe essere un’ovvietà poiché si tratta di riconoscere i valori che sono scritti nella nostra Costituzione e sinceramente non comprendo dove sia la difficoltà nel sottoscrivere una cosa ovvia».
A. Cattoi, "Trentino", 24 agosto 2017

continua...


«I Comuni vadano oltre il territorio. Pd territoriale? No alla scappatoia»

«Gli enti locali dovrebbero assumersi l’onere e l’onore di dire la loro anche su progetti che non riguardano esclusivamente il proprio territorio». Da un lato lo sguardo non può staccarsi dal particolare, dall’altro bisogna inserire il territorio in un contesto più generale. È questo il compito di un sindaco secondo Adalberto Mosaner, primo cittadino di Riva del Garda, secondo cui il contributo dei colleghi «ci può stare» e rappresenta «un ulteriore monito».
A. Rossi Tonon, "Corriere del Trentino", 18 agosto 2017

continua...


#RivadelGarda - «Ius soli, Fiore divulgatore di odio»

«Roberto Fiore è un divulgatore di odio». È carica di polemiche la vigila della conferenza sullo ius soli che il leader di Forza Nuova (insieme al segretario provinciale Numa De Masi) terrà domani alle ore 19 in una sala dell'Hotel Liberty di Riva.
"Trentino", 30 giugno 2017

continua...


#RivadelGarda - Pd, Zanoni e Gatti vanno a Roma

Per la prima volta due rivani entrano a fare parte nell’Assemblea Nazionale del Partito Democratico e saranno a Roma domenica prossima per sancire formalmente la vittoria di Matteo Renzi a segretario nazionale. Non era mai accaduto che due rivani entrassero nel parlamentino del Pd e sono per di più due nomi di peso, due assessori della giunta Mosaner, Lucia Gatti per la mozione Renzi e Alessio Zanoni eletto nella lista che ha appoggiato Andrea Orlando.
"Trentino", 3 maggio 2017

continua...