welfare e salute pagina 1

Zeni: «Biotestamento e fine vita? Volontà nella tessera sanitaria»

Presto un database sanitario provinciale per chi vorrà dare le proprie disposizioni sui trattamenti fine vita. Disposizioni che potranno essere inserite direttamente nella tessera sanitaria. È quanto ipotizza l’assessore provinciale alla salute, Luca Zeni alla luce della nuova legge sul testamento biologico approvata definitivamente ieri in senato.
"Corriere del Trentino", 15 dicembre 2017

continua...


Testamento biologico, finora 76 casi in Trentino

In attesa che la politica decida, il testamento biologico sta diventando una realtà importante anche in Trentino. Almeno per i 76 pazienti che hanno affidato all'Azienda sanitaria le proprie volontà in materia di trattamento terapeutico. Volontà che in alcuni casi - confermano all'Azienda sanitaria - hanno già avuto effetto nel caso di alcune persone, che si sono preparate all'ultimo periodo di vita rifiutando procedure di accanimento terapeutico.
A. Selva, "Trentino", 9 dicembre 2017

continua...


Bilancio, autonomia rafforzata

La nostra autonomia speciale esce significativamente rafforzata dal passaggio in Senato della manovra di bilancio in corso di approvazione in parlamento. Al di là degli aspetti finanziari, che pure hanno visto il riconoscimento, alle province autonome di Trento e di Bolzano, sugli arretrati della quota variabile, di 350 milioni di euro annui per i bilanci 2018-2019, il nostro sistema autonomistico ha aggiunto tre frecce importanti all'arco del suo autogoverno.
Giorgio Tonini, 7 dicembre 2017

continua...


Apss, presentato il bilancio di missione: migliorano quasi la metà degli indicatori di performance

Zeni: «Il bilancio di missione mette in luce la qualità del servizio sanitario trentino, anche rispetto alle altre regioni italiane e definisce con consapevolezza i possibili margini di miglioramento per un sistema sanitario capace di rispondere nella maniera più adeguata ai rinnovati bisogni di salute di una popolazione sempre più ‘anziana’ e interessata da patologie croniche».
LEGGI IL BILANCIO DI MISSIONE COMPLETO
Ufficio Stampa Provincia, 5 dicembre 2017

continua...


Campagna elettorale e false promesse

La campagna elettorale è imminente. Il Movimento 5 Stelle promette il reddito di cittadinanza, un trasferimento universale e permanente ad ogni individuo senza alcun obbligo da assolvere per non perdere l’entrata. Il Sole24Ore ha quantificato un costo di 350 miliardi di euro, una cifra cha vale il doppio dei costi complessivi per coprire le voci di spesa di sanità, scuola e università. Tale strumento esiste solo nella ricchissima Alaska, in Finlandia vi sarà un esperimento su un campione di duemila persone nel 2018.
Gabriele Hamel, "Corriere del Trentino", 1 dicembre 2017

continua...


Un sistema del welfare rinnovato per tutelare i più fragili

In una società che cambia rapidamente, è dovere della società - e delle istituzioni che la rappresentano - rinnovare costantemente la capacità del sistema di welfare di tutelare le persone più fragili. Per salvaguardare i valori di equità, coesione, solidarietà e responsabilità che costituiscono il fondamento del nostro sistema di welfare, esiste oggi la necessità di favorire e accompagnare l'evoluzione degli interventi di cura e promozione del benessere collettivo, con una attenzione sempre maggiore non soltanto agli aspetti «prestazionali», ma anche e soprattutto a quelli «relazionali» che garantiscano dignità e inclusione sociale.
Luca Zeni, 23 novembre 2017

continua...


Assegno unico provinciale: ieri il dibattito con Chiara Saraceno e il vicepresidente Alessandro Olivi

Entrerà in vigore il 1° gennaio 2018 l'Assegno unico provinciale, portando profonde trasformazioni al sistema della protezione sociale e di sostegno alle famiglie del Trentino. Quanto questa novità sia attesa, e quanto importanti siano le aspettative generate, lo si è visto anche ieri sera, in occasione dell'incontro con la sociologa Chiara Saraceno, su invito del vicepresidente e assessore allo sviluppo economico e lavoro Alessandro Olivi.
Ufficio Stampa Provincia, 20 novembre 2017

continua...


Welfare anziani: il Consiglio provinciale approva la riforma

“E’ una riforma che fornisce ai territori e alle comunità di valle, tutti gli strumenti necessari per mettere in campo un sistema di servizi agli anziani capace di rispondere concretamente ai bisogni delle famiglie”. Così l’assessore alla politiche sociali Luca Zeni commenta l’approvazione, oggi pomeriggio in Consiglio provinciale, del disegno di legge che riforma l’assistenza agli anziani in Trentino.
Luca Zeni, 17 novembre 2017

continua...